Xagena Mappa
Medical Meeting
Neurobase.it
Mediexplorer.it

Infezioni fungine: Isavuconazolo efficace nella mucormicosi


Il trattamento con Isavuconazolo ( Cresemba ) ha mostrato un'efficacia simile ad Amfotericina B contro la mucormicosi.

La mucormicosi è una malattia fungina invasiva opportunistica che è associata a chetoacidosi diabetica e sovraccarico di ferro.
Si riscontra sempre più in soggetti immunocompromessi, in particolare quelli che ricevono un trattamento per le neoplasie ematologiche o sono sottoposti a trapianto.

Le linee guida attuali raccomandano il trattamento antimicotico, la rimozione chirurgica del tessuto devitalizzato e la correzione dei disturbi predisponenti sottostanti.
Anche se l’Amfotericina B e il Posaconazolo mostrano attività in vitro contro le muffe Mucorales, il loro uso clinico è spesso limitato.

In uno studio a singolo braccio, in aperto, sono stati arruolati 37 pazienti con mucormicosi che sono stati trattati con un regime contenente Isavuconazolo.
Ventuno di questi pazienti hanno ricevuto Isavuconazolo come trattamento primario, e sono stati abbinati con i controlli di un altro studio che avevano ricevuto un trattamento con Amfotericina B.

L'endpoint primario era la risposta globale al trattamento secondo i criteri definiti da un Comitato indipendente di revisione di dati, con la mortalità per qualsiasi causa a 42 giorni confrontata con i risultati dei controlli abbinati.

I pazienti arruolati hanno ricevuto Isavuconazolo per una mediana di 84 giorni, con 24 pazienti che hanno interrotto il trattamento.
I principali motivi che hanno indotto a interrompere lo studio erano: decesso ( 30% ), eventi avversi ( 16% ) e non-conformità ( 11% ).

Al giorno 42, il 43% dei pazienti presentava una malattia fungina invasiva stabile, l'11% ha mostrato una risposta parziale, il 3% ha presentato progressione della malattia, e il 35% è deceduto.
La mortalità tra i partecipanti che avevano assunto Isavuconazolo come prima terapia e i controlli appaiati è risultata simile a 42 giorni ( 33% vs 39% ).

Il tasso di risposta osservata tra i pazienti che hanno assunto Isavuconazolo era simile a quello riportato con gli studi a base di Amfotericina B liposomiale. ( Xagena2016 )

Fonte: The Lancet Infectious Diseases, 2016

Inf2016 Farma2016


Indietro