Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Medical Meeting

Rischio di recidiva di infezione da Helicobacter pylori un anno dopo la terapia di eradicazione


L'efficacia a lungo termine dei programmi di eradicazione di Helicobacter pylori per la prevenzione del cancro gastrico dipende dal rischio di recidiva e da fattori individuali e di comunità

. È stato stimato il rischio di recidiva di infezione da Helicobacter pylori e sono stati valutati i fattori associati alla riuscita della eradicazione un anno dopo il trattamento in una coorte di 1.463 partecipanti a studi randomizzati, di età compresa tra 21 e 65 anni, all’interno di 7 comunità latinoamericane, trattati per Helicobacter pylori.

Il periodo di ossrevazione è iniziato nel settembre 2009 e terminato nel luglio 2011.

I pazienti sono stati randomizzati a 1 di 3 gruppi di trattamento: 14 giorni di Lansoprazolo, Amoxicillina e Claritromicina ( tripla terapia ); 5 giorni di Lansoprazolo e Amoxicillina seguiti da 5 giorni di Lansoprazolo, Claritromicina e Metronidazolo ( terapia sequenziale ); 5 giorni di Lansoprazolo, Amoxicillina, Claritromicina e Metronidazolo ( terapia concomitante ).

Ai partecipanti con un 13C-urea breath test positivo ( UBT ) da 6 a 8 settimane dopo il trattamento è stato offerto un ri-trattamento con la terapia quadrupla di 14 giorni a base di Bismuto.

Le misure considerate sono state le infezioni ricorrenti dopo UBT post-trattamento negativo e i fattori associati a eradicazione efficace a 1 anno di follow-up.

Tra i partecipanti con risultati UBT negativi che hanno avuto un UBT a 1 anno di follow-up ( n=1.091 ), 125 sono risultati positivi, con un rischio di ricorrenza dell’11.5%.
La recidiva è stata significativamente associata con il sito di studio ( P=0.03 ), la mancata aderenza alla terapia iniziale ( odds ratio aggiustato, aOR=2.94; P=0.01 ) e la presenza di bambini nell’abitazione ( aOR=1.17; P=0.03 ).

Tra i 281 pazienti con risultati UBT post-trattamento positivi, 138 hanno completato un ri-trattamento, 93 dei quali a 1 anno hanno avuto UBT negativo.
Tra i 1.340 pazienti con UBT a 1 anno, 80.4%, 79.8% e 77.8% hanno avuto risultati di UBT negativi, rispettivamente, nei gruppi di terapia tripla, sequenziale e concomitante ( P=0.61 ), con efficacia complessiva del 79.3%.

In una analisi di trattamento singolo che ha ovviamente ignorato gli effetti del ri-trattamento, la percentuale di risultati UBT negativi a 1 anno è stata del 72.4%, ed è stata associata in modo significativo con il sito di studio ( P minore di 0.001 ), l'aderenza alla terapia iniziale ( aOR=0.26; P minore di 0.001 ), il sesso maschile ( aOR=1.63; P minore di 0.001 ) e l'età ( aOR=1.14; P=0.02 ).

L’efficacia a un anno tra tutti i 1.463 partecipanti, considerando tutti i risultati UBT mancanti come positivi, è stata del 72.7%.

In conclusione, un anno dopo il trattamento per l’infezione da Helicobacter pylori, si è verificata recidiva nell’11.5% dei partecipanti che avevano avuto risultati UBT negativi post-trattamento.
Le determinanti di recidiva ( mancata aderenza e demografia ) possono essere importanti quanto uno specifico regime antibiotico nel determinare il successo a lungo termine degli interventi di eradicazione di Helicobacter pylori. ( Xagena2013 )

Morgan DR et al, JAMA 2013; 309: 6

Inf2013 Gastro2013 Onco2013 Farma2013


Indietro