Gsk Infettivologia
Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net

Un’ipotesi sul meccanismo d’azione del Coronavirus della SARS


I pazienti con SARS spesso muoiono a causa della cascata di citochine di tipo Th1 , così come i pazienti con sarcoidosi.

Nelle sarcoidosi con il progredire dell’infiammazione verso uno stadio avanzato, o mentre l’infiammazione è esacerbata dalla reazione di Jarish-Herxheimer , che si presenta durante la terapia antimicrobica, è spesso presente la linfopenia T.

Trevor G Marshall et al, hanno proposto un meccanismo per spiegare lo scatenamento della cascata delle citochine da parte del Coronavirus della SARS.

Il patogeno che causa la SARS è un virus abile a mimare la proteina V alfa-beta del recettore dei linfociti T, grazie ad un superantigene nella proteina E-2-spike della SARS.

Il Coronavirus della SARS , presente nei monociti e nei macrofagi, potrebbe auto-attivarli , dando avvio al rilascio di citochine.

La linfopenia potrebbe essere il risultato di una “down-regolazione��? della differenziazione dei linfociti. ( Xagena2003 )

Fonte: Trevor G Marshall et al, bmj.com 19 Jun 2003


Inf2003


Indietro