Xagena Mappa
Medical Meeting
Cardiobase
XagenaNewsletter

Ceftazidime - Avibactam versus Meropenem nella polmonite nosocomiale, inclusa la polmonite associata a ventilazione meccanica: studio REPROVE


La polmonite nosocomiale è comunemente associata a patogeni Gram-negativi resistenti agli antimicrobici.
Sono state valutate l'efficacia e la sicurezza della combinazione Ceftazidime e Avibactam ( Zavicefta ) in pazienti con polmonite nosocomiale, compresa la polmonite associata al ventilatore meccanico, rispetto a Meropenem ( Merrem ) in uno studio multinazionale di fase 3, in doppio cieco, di non-inferiorità ( REPROVE ).

Adulti con polmonite nosocomiale ( compresa la polmonite associata alla ventilazione ), arruolati in 136 Centri in 23 Paesi, sono stati assegnati in modo casuale a 2.000 mg di Ceftazidime e a 500 mg di Avibactam ( 2 ore di infusione endovenosa ogni 8 ore ) o a 1.000 mg di Meropenem ( con infusione endovenosa di 30 minuti ogni 8 ore ) per 7-14 giorni; i regimi sono stati aggiustati per la funzionalità renale.

La randomizzazione è stata stratificata per tipo di infezione e regione geografica.

L'endpoint primario era la guarigione clinica alla visita di test di guarigione ( 21-25 giorni dopo la randomizzazione ).

La non-inferiorità è stata accertata se il limite inferiore dell'intervallo di confidenza a due code del 95% per la differenza di trattamento era maggiore di -12.5% nella popolazione clinicamente modificata intention-to-treat e nella popolazione clinicamente valutabile.

Tra il 2013 e il 2015, 879 pazienti sono stati assegnati in modo casuale. 808 pazienti sono stati inclusi nella popolazione di sicurezza, 726 sono stati inclusi nella popolazione intention-to-treat clinicamente modificata e 527 sono stati inclusi nella popolazione clinicamente valutabile.
I patogeni basali Gram-negativi predominanti nella popolazione intention-to-treat microbiologicamente modificata ( n=355 ) erano Klebsiella pneumoniae ( 37% ) e Pseudomonas aeruginosa ( 30% ); il 28% erano non-sensibili a Ceftazidime.

Nella popolazione intention-to-treat clinicamente modificata, 245 ( 68.8% ) su 356 pazienti nel gruppo Ceftazidime - Avibactam sono guariti clinicamente, rispetto a 270 ( 73.0% ) su 370 pazienti nel gruppo Meropenem ( differenza -4.2% ).

Nella popolazione clinicamente valutabile, 199 ( 77.4% ) su 257 partecipanti sono guariti clinicamente nel gruppo Ceftazidime-Avibactam, rispetto a 211 ( 78.1% ) su 270 nel gruppo Meropenem ( differenza -0.7% ).

Eventi avversi si sono verificati in 302 ( 75% ) su 405 pazienti nel gruppo Ceftazidime-Avibactam rispetto a 299 ( 74% ) su 403 nel gruppo Meropenem ( popolazione di sicurezza ) e sono stati per lo più di intensità lieve o moderata e non-correlati allo studio.

Eventi avversi gravi si sono verificati in 75 ( 19% ) pazienti nel gruppo Ceftazidime-Avibactam e in 54 ( 13% ) pazienti nel gruppo Meropenem.
4 eventi avversi gravi ( tutti nel gruppo Ceftazidime-Avibactam ) sono stati giudicati correlati al trattamento.

Ceftazidime-Avibactam è risultato non-inferiore a Meropenem nel trattamento della polmonite nosocomiale.
Questi risultati supportano un ruolo di Ceftazidime-Avibactam come potenziale alternativa ai carbapenemi nei pazienti con polmonite nosocomiale ( compresa la polmonite associata a ventilazione meccanica ) causata da patogeni Gram-negativi. ( Xagena2018 )

Torres A et al, Lancet Infect Dis 2018; 18: 285-295

Inf2018 Pneumo2018 Med2018 Farma2018


Indietro