Forum Infettivologico
GSK Infettivologia
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Diidroartemisinina - Piperachina per la prevenzione della malaria in gravidanza


Il trattamento intermittente con Sulfadoxina-Pirimetamina è ampiamente raccomandato per la prevenzione della malaria nelle donne in gravidanza in Africa.
Tuttavia, con la diffusione della resistenza a Sulfadoxina-Pirimetamina, sono necessari nuovi interventi.

È stato condotto uno studio in doppio cieco, randomizzato, controllato, che ha coinvolto 300 adolescenti o le donne incinte non-infettate da virus dell'immunodeficienza umana ( HIV ) in Uganda, dove la resistenza a Sulfadoxina-Pirimetamina è molto diffusa.
Le partecipanti sono state randomizzate a un regime di Sulfadoxina-Pirimetamina ( 106 partecipanti ), a un regime di tre dosi di Diidroartemisinina-Piperachina ( 94 partecipanti; Eurartesim ), o a un regime mensile con Diidroartemisinina-Piperachina ( 100 partecipanti ).

L'esito primario era la prevalenza di malaria placentare confermata dal punto di vista istopatologico.

La prevalenza di malaria placentare confermata istopatologicamente era significativamente più alta nel gruppo Sulfadoxina - Pirimetamina ( 50.0% ) rispetto al gruppo con tre dosi di Diidroartemisinina - Piperachina ( 34.1%, P=0.03 ) o al gruppo con Diidroartemisinina - Piperachina mensile ( 27.1%, P=0.001 ).

La prevalenza di un esito di nascita composito avverso è stata più bassa nel gruppo con Diidroartemisinina-Piperachina mensile ( 9.2% ) rispetto al gruppo con Sulfadoxina-Pirimetamina ( 18.6%, P=0.05 ) o al gruppo con Diidroartemisinina-Piperachina in tre dosi ( 21.3%, P=0.02 ).

Durante la gravidanza, l'incidenza della malaria sintomatica è risultata significativamente più alta nel gruppo Sulfadoxina-Pirimetamina ( 41 episodi in 43.0 anni-persona a rischio ) rispetto al gruppo con tre dosi di Diidroartemisinina-Piperachina ( 12 episodi in 38.2 anni-persona a rischio, P=0.001 ) o al gruppo con Diidroartemisinina-Piperachina mensile ( 0 episodi in 42.3 anni-persona a rischio, P minore di 0.001 ), così come la prevalenza di parassitemia ( 40.5% nel gruppo Sulfadoxina-Pirimetamina rispetto a 16.6% nel gruppo Diidroartemisinina-Piperachina in tre dosi, P minore di 0.001, e al 5.2% nel gruppo Diidroartemisinina-Piperachina mensile, P minore di 0.001 ).

In ciascun gruppo di trattamento, il rischio di vomito dopo la somministrazione di qualsiasi dose degli agenti di studio era inferiore allo 0.4%, e non vi sono state differenze significative tra i gruppi nel rischio di eventi avversi.

In conclusione, l'onere della malaria in gravidanza era significativamente più basso tra le ragazze adolescenti o le donne che hanno ricevuto il trattamento preventivo intermittente con Diidroartemisinina-Piperachina che tra coloro che hanno ricevuto Sulfadoxina-Pirimetamina, e il trattamento mensile con Diidroartemisinina-Piperachina era superiore a tre dosi di Diidroartemisinina-Piperachina per quanto riguarda diversi esiti. ( Xagena2016 )

Kakuru A et al, N Engl J Med 2016; 374: 928-939

Inf2016 Gyne2016 Farma2016


Indietro