Sinusiti Mascellari Odontogene
GSK Infettivologia
Sinusite
Forum Infettivologico

Idrossiclorochina come profilassi post-esposizione per prevenire la sindrome respiratoria acuta grave da infezione da coronavirus 2


La prevenzione efficace contro la malattia da coronavirus 2019 ( COVID-19 ), causata dalla sindrome respiratoria acuta grave da coronavirus 2 ( SARS-CoV-2 ), è attualmente limitata alle strategie non-farmacologiche.
I dati di laboratorio e di osservazione hanno suggerito che l'Idrossiclorochina avesse un'attività biologica contro SARS-CoV-2, consentendone potenzialmente l'uso per la prevenzione.

È stata testata l'Idrossiclorochina come profilassi post-esposizione per l'infezione da SARS-CoV-2 in uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato, multicentrico nazionale statunitense.

I partecipanti sono stati contatti stretti recentemente esposti ( da meno di 96 ore ) a persone con infezione da SARS-CoV-2 diagnosticata.
È stata somministrata Idrossiclorochina ( 400 mg/die per 3 giorni seguiti da 200 mg/die per 11 giorni ) o Acido Ascorbico ( 500 mg/die seguiti da 250 mg/die ) come controllo equivalente al placebo.

I partecipanti hanno auto-effettuato quotidianamente ( giorni da 1 a 14 ) tamponi del turbinato medio per il test della reazione a catena della polimerasi ( PCR ) SARS-CoV-2.

L'esito primario era l'infezione da SARS-CoV-2 incidente confermata dalla PCR tra le persone che erano negative per SARS-CoV-2 al momento dell'arruolamento.

Tra marzo e agosto 2020, 671 famiglie sono state assegnate in modo casuale: 337 ( 407 partecipanti ) al gruppo Idrossiclorochina e 334 ( 422 partecipanti ) al gruppo di controllo.
La partecipazione al giorno 14 era del 91% e sono stati testati 10.724 su 11.606 ( 92% ) tamponi previsti.

Tra i 689 partecipanti ( 89% ) che erano negativi per SARS-CoV-2 al basale, non c'è stata differenza tra i gruppi Idrossiclorochina e di controllo nel contrarre SARS-CoV-2 entro il giorno 14 ( 53 vs 45 eventi; hazard ratio aggiustato, aHR=1.10; P maggiore di 0.20 ).

La frequenza dei partecipanti che hanno manifestato eventi avversi è stata maggiore nel gruppo Idrossiclorochina rispetto al gruppo di controllo ( 66, 16.2%, vs 46, 10.9%, rispettivamente; P=0.026 ).

Il ritardo tra l'esposizione, e poi il test basale e la prima dose di Idrossiclorochina o Acido Ascorbico, è stato una mediana di 2 giorni.

Questo rigoroso studio controllato randomizzato tra persone con esposizione recente ha escluso un effetto clinicamente significativo dell'Idrossiclorochina come profilassi post-esposizione per prevenire l'infezione da SARS-CoV-2. ( Xagena2021 )

Barnabas RV et al, Ann Intern Med 2021; 174: 344-352

Inf2021 Farma2021


Indietro