Gsk Infettivologia
Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net

Importanza della vaccinazione pneumococcica per i pazienti con impianto cocleare


L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha inviato una comunicazione agli Healthcare Provider, ricordando l’aumentato rischio di meningite batterica in coloro che ricevono un impianto cocleare e l’importanza di un immunizzazione di questi pazienti.

Sebbene tutti i riceventi un impianto cocleare appaiono essere ad aumentato rischio di meningite batterica causata da Streptococcus pneumoniae, i bambini con impianto cocleare dotato di posizionatore hanno un rischio ancora maggiore.
Il solo modello con posizionatore è stato ritirato dal mercato nel 2002.

Sono stati segnalati all’FDA 2 casi fatali per meningite negli ultimi anni, riguardanti bambini a cui era stato impiantato un impianto cocleare con posizionatore.
Nessuno di questi 2 bambini era stato immunizzato, come raccomandato dai CDC ( Centers for Disease Control and Prevention ).
Questi bambini, di 9 ed 11 anni, avevano completato solo una parte della vaccinazione pneumococcica raccomandata per la loro età.
È stato accertato che in uno dei bambini la meningite è stata causata da un’infezione da un sierotipo di Streptococcus pneumonite, che poteva essere prevenuto dalla vaccinazione.

Un’indagine, condotta dalla Johns Hopkins University su una popolazione di pazienti con impianto cocleare, ha rivelato che nonostante ripetuti richiami sull’importanza della vaccinazione, il 29% dei genitori o dei tutori dei pazienti sotto 2 anni di età non erano a conoscenza dello stato vaccinale del bambino.
Lo stato vaccinale era sconosciuto nel 43% dei bambini di età superiore ai 2 anni, ed il 12% dei bambini non era mai stato vaccinato.

L’FDA ha emesso raccomandazioni per ridurre il rischio di meningite nei soggetti con impianto coclearie

A ) Vaccinazione

Poiché i bambini con impianto cocleare sono ad aumentato rischio di meningite pneumococcica, i CDC raccomandano che questi pazienti si sottopongano a vaccinazione pneumococcica con le stesse schedule dei soggetti ad alto rischio di malattia pneumococcica invasiva.

B ) Riconoscimento precoce dei segni di meningite

È necessario che i pazienti con impianto cocleare, i loro familiari, gli educatori ed il personale sanitario, siano in grado di riconoscere i segni della maningite. Questo potrebbe aiutare a riconoscere precocemente e a trattare questa malattia minacciante la vita.
L’intervento precoce è vitale nel trattamento con successo dell’infezione e può ridurre il danno neurologico permanente.
I segni precoci della meningite comprendono: febbre alta, cefalea, rigidità nucale, nausea o vomito, sonnolenza o confusione.
Si può anche manifestare dolore e/o infezione all’orecchio.

C ) Diagnosi e trattamento delle infezioni dell’orecchio medio

In alcuni casi di meningite, riportati all’FDA, i pazienti che avevano ricevuto impianto cocleare avevano segni di infezione dell’orecchio medio ( otite media ) prima dell’intervento chirurgico o prima dello sviluppo della meningite.
In accordo con le linee guida dell’American Academy of Pediatrics, i medici devono diagnosticare l’otite media nei pazienti con impianti cocleari, e trattarla prontamente con antibiotici.

D ) Trattamento profilattico

I medici devono prendere in considerazione il trattamento profilattico con antibiotici durante il periodo perioperatorio nei bambini che devono sottoporsi ad un intervento per impianto cocleare. ( Xagena2007 )

Fonte: FDA, 2007


Inf2007 Farma2007


Indietro