GSK Infettivologia
Forum Infettivologico
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Terapia dei fagi nelle malattie infettive batteriche


La terapia dei batteriofagi consiste nell’impiego dei fagi o dei loro prodotti come bioagenti per il trattamento o la profilassi delle malattie infettive originate dai batteri.

Studi indicano che un’appropriata somministrazione di fagi vivi può essere impiegata nel trattamento delle malattie infettive letali causate da batteri gram-negativi come Escherichia coli, Pseudomonas aeruginosa, Acinetobacter baumannii, Klebsiella pneumoniae, Vibrio vulnificus e Salmonella spp, e batteri gram-positivi, come Enterococcus faecium e Staphylococcus aureus.

Oltre alle particelle fagiche anche la lisina ( peptidoglicano idrolisi ) è efficace nel trattamento delle malattie infettive di natura batterica causate da batteri gram-positivi quali Streptococcus pneumoniae, Bacillus anthracis e streptococchi di gruppo B. ( Xagena2005 )

Matsuzaki S et al, J Infect Chemother 2005; 11: 211-219

Inf2005 Farma2005


Indietro